Rosa dei Venti

La rosa dei venti è la rappresentazione  schematica dei punti cardinali: Nord, Sud, Est e Ovest e delle direzione da questi determinate, diffusasi a partire dalla Repubblica di Amalfi, ai tempi delle Repubbliche Marinare.

 

 

 

La rosa dei venti più semplice è quella a 4 punte formata dai soli quattro punti cardinali:

  • Nord (N 0°), anche detto settentrione o mezzanotte e dal quale spira il vento detto tramontana;
  • Est (E 90°), anche detto oriente o levante e dal quale spira il vento detto levante:
  • Sud (S 180°), anche detto meridione e dal quale spira il vento detto mezzogiorno oppure ostro;
  • Ovest (W 270°), anche detto occidente o ponente e dal quale spira il vento detto ponente.

Tra i quattro punti cardinali principali, si possono fissare 4 punti intermedi:

  • Nord – est (NE 45°), dal quale spira il vento di grecale (chiamato anche greco);
  • Sud – est (SE 135°), dal quale spira il vento di scirocco (garbino umido);
  • Sud – ovest (SW 225°), dal quale spira il vento di libeccio (garbino secco);
  • Nord – ovest (NW 315°), dal quale spira il vento di maestrale (carnaseim).

 

Elencando in senso orario gli otto venti principali si ha dunque:

Punto cardinale

Abbr.

Direzione

Vento

Nord

N

tramontana

Nord-est

NE

45°

grecale

Est

E

90°

levante

Sud-est

SE

135°

scirocco

Sud

S

180°

ostro o austro

Sud-ovest

SW

225°

libeccio

Ovest

W

270°

ponente

Nord-ovest

NW

315°

maestrale

Tra gli otto punti sopra individuati è possibile indicarne altri otto, intermedi tra i precedenti, ottenendo così una rosa dei venti a 16 punte. I nuovi otto punti sono in senso orario: nord-nord-est, est-nord-est, est-sud-est, sud-sud-est, sud-sud-ovest, ovest-sud-ovest, ovest-nord-ovest e nord-nord-ovest.

Joomla templates by a4joomla